La pericolosità convertita: note sociologiche sulla radicalizzazione jihadista e i processi di criminalizzazione

Il contributo si propone di offrire alcune chiavi interpretative sui processi di radicalizzazione contemporanei e di riflettere sulle componenti sostanziali e ideologiche ad essi collegate, con particolare riferimento alla declinazione di pericolosità sociale e alle dinamiche di criminalizzazione dei migranti e delle minoranze. Se newcomers e figli dell’immigrazione risultano soggetti tradizionalmente sovraesposti nei comparti della penalità e sotto lo sguardo criminologico, l’attribuzione specifica del rischio di radicalizzazione nei loro confronti appare produrre un effetto discorsivo e materiale di accentuazione della loro configurazione di nemici interni.

Archivi

Categorie

Categoria: Analisi & Opinioni
Tags: , , , ,

Articoli Correlati

Menu