Il nuovo patto sulla migrazione e l’asilo sotto il prisma della nozione di vulnerabilità

Il contributo si propone di analizzare, sotto il prisma della vulnerabilità, alcune delle misure introdotte dal nuovo pacchetto di proposte adottato dalla Commissione europea il 23 settembre scorso. Sono in particolare oggetto di indagine la previsione di un’esenzione generale delle categorie vulnerabili dalla procedura rapida di frontiera, l’introduzione del meccanismo di verifica pre-ingresso e il vulnerability check, le sollecitazioni in tema di ammissione per motivi umanitari per richiedenti vulnerabili. La finalità principale è quella di verificare se tali meccanismi siano effettivamente idonei a perseguire gli obiettivi dichiarati dalla Commissione e consistenti nel tentativo di elevare e rafforzare realmente il livello di tutela delle categorie più vulnerabili di migranti e richiedenti protezione.

Menu