Il decreto-legge 21 ottobre 2020, n. 130 e il dilemma della protezione umanitaria alla luce del diritto internazionale ed europeo

Il recente decreto-legge 21 ottobre 2020, n. 130 ha riportato l’attenzione sulla protezione umanitaria. A tal proposito, il presente contributo intende offrire una riflessione sull’istituto della protezione umanitaria e la sua rilevanza nella prassi italiana nel quadro del più ampio contesto normativo relativo alla protezione complementare nel diritto internazionale ed europeo. Pur evidenziando come la previsione di forme di protezione umanitaria sia sicuramente un elemento apprezzabile dal punto di vista della tutela dei diritti, tale contributo vuole, tuttavia, fare luce sui limiti connessi all’applicazione di forme di protezione complementare e residuale. In tal senso, infatti, è di precipua rilevanza che tali forme di tutela non siano applicate a discapito del riconoscimento, ove possibile, di protezioni più solide, quali, in primis, lo status di rifugiato.

Menu